18 agosto 2021

Atletica paralimpica, Tokyo 2020: Italia in partenza per il Giappone

Copertina articolo

Inizia l’avventura degli Azzurri per le Paralimpiadi di Tokyo.

La delegazione italiana, composta dagli 11 atleti convocati e dai componenti dello staff tecnico-organizzativo federale, partirà alla volta del Giappone nella giornata odierna.

La spedizione, sotto l’egida del Comitato Italiano Paralimpico, prevede un periodo di ambientamento nella città di Sendai, a cinque ore dalla capitale nipponica, per l’affinamento della preparazione tecnica in vista dell’inizio delle gare ufficiali.

La squadra di Para atletica arriverà in Giappone in tre distinti gruppi a distanza di qualche giorno e, dopo gli ultimi allenamenti a Sendai coordinati dal Direttore Tecnico Vincenzo Duminuco insieme ai tecnici nazionali di settore, si trasferirà al Villaggio Paralimpico di Tokyo a partire dal 23 agosto.

La Cerimonia di Apertura delle Paralimpiadi è in programma martedì 24 agosto, mentre le gare di Atletica paralimpica, di scena allo Stadio Olimpico, avranno inizio il 27 agosto con l’ultima giornata di competizioni prevista per il 4 settembre

La squadra di Atletica paralimpica

Gli atleti

(6 donne)
Martina Caironi (Fiamme Gialle): 100, salto in lungo T63
Francesca Cipelli
(Veneto Special Sport): salto in lungo T37
Monica Contrafatto
(Paralimpico Difesa): 100 T63
Oxana Corso (Fiamme Gialle): 100, 200 T35
Assunta Legnante
(Anthropos Civitanova): getto del peso, lancio del disco F11
Ambra Sabatini
(Fiamme Gialle): 100 T63

(5 uomini)
Marco Cicchetti
(Fiamme Azzurre): salto in lungo T44
Ndiaga Dieng
(Anthropos Civitanova): 400, 1500 T20
Alessandro Ossola
(Fiamme Azzurre): 100 T63
Nicky Russo (Atletica Virtus Lucca): getto del peso F35
Oney Tapia (Fiamme Azzurre): getto del peso, lancio del disco F11

Sintesi classificazioni funzionali
http://www.fispes.it/atletica/classificazioni-funzionali/

Lo staff tecnico-organizzativo

Vincenzo Duminuco, Direttore Tecnico Nazionale
Francesco Carboni
, area tecnica FISPES - Atletica paralimpica
Nadia Checchini, Mario Poletti, Michele Gionfriddo, Francesco La Versa, tecnici nazionali
Carlo Iaccarino, fisioterapista
Andrea Cutti, Gian Luca Migliore, Fabrizio Giacchi, tecnici INAIL

Logo FISPES Oltremodoltre

Essere oltremodoltre significa sfidare se stessi per superare i propri limiti ed aiutare gli altri a superare i propri pregiudizi

torna ad inizio pagina