23 luglio 2020

Atletica paralimpica: Tapia a Castiglione della Pescaia per il debutto stagionale

Copertina articolo

Sabato 25 luglio cinque lanciatori e tre sprinter paralimpici saranno in gara a Castiglione della Pescaia per raccogliere le prime indicazioni tecniche dopo il periodo di lontananza dalle competizioni causa Covid.

Si parla di esordio ufficiale in pedana per Oney Tapia (Fiamme Azzurre), il discobolo azzurro salito sul secondo gradino del podio ai Mondiali di Dubai del 2019. Nell'ultima uscita risalente alla rassegna iridata di novembre, il campione europeo in carica si era espresso con una misura superiore ai 42 metri (42,50).

Lorenzo Tonetto
(Trionfo Ligure) torna a gareggiare dopo il meeting di Savona della scorsa settimana dove aveva avvicinato di quasi 40 centimetri il record tricolore del peso F64, scagliando l’attrezzo a 12,36. Questa volta però sarà impegnato nel disco, la specialità a lui più congeniale che gli ha regalato l’ottavo posto nel mondo.

È tempo di test anche per il primatista italiano del giavellotto F63 Stanislav Ricci (Francesco Francia) e per i pesisti Antonio Acciarino (Athletic Terni), categoria F63, e Nicky Russo (Atletica Virtus Cassa di Risparmio di Lucca) nella F37.

A Castiglione della Pescaia gli atleti saranno accompagnati dai tecnici nazionali del settore lanci Nadia Checchini e Francesco La Versa che ne valuteranno le condizioni tecnico-prestative attraverso specifici incontri personalizzati.

Al meeting parteciperanno anche tre velocisti del Sempione 82 per la prima prova outdoor. Nei 100 metri a categorie accorpate ci saranno i neocampioni italiani dei 60 indoor Alessandro Ossola (T63) e Riccardo Cotilli (T64) cui si aggiungerà il talento giovanile di FISPES Academy Lorenzo Marcantognini (T63).

Questa sera invece ad Alessandria, il lunghista amputato T64 Roberto La Barbera tenterà miglior fortuna rispetto alla prestazione di Savona dove si era fermato a 6,32, a 5 centimetri dal risultato indoor di Ancona.

Domenica prossima, al Trofeo Anguria di Bergamo sarà presente Simone Manigrasso (Fiamme Gialle). I suoi ultimi 100 T64 di Dubai avevano fatto storia con il nuovo limite nazionale di 11.37 che gli è valso il sesto posto iridato.

Nel weekend le altre gare in programma sanzionate FISPES saranno a Treviso, con la presenza delle primatiste assolute del Veneto Special Sport Agnese Caon nel peso F41 e Francesca Cipelli nel lungo F37, mentre Salvatore Bianca (Arco Club Gela) farà il suo esordio ad Avola nel lungo T20.

Foto Marco Mantovani

Sintesi classificazioni funzionali
http://www.fispes.it/atletica/classificazioni-funzionali/

Logo FISPES Oltremodoltre

Essere oltremodoltre significa sfidare se stessi per superare i propri limiti ed aiutare gli altri a superare i propri pregiudizi

torna ad inizio pagina