30 maggio 2022

Atletica paralimpica: primati italiani per Petrillo nei 200 e D’Addabbo nel peso e giavellotto

Copertina articolo

La velocista Valentina Petrillo (Omero Bergamo) continua a macinare record su record. Dopo aver siglato il primato italiano nei 400 T13 un paio di settimane fa, l’atleta transgender ipovedente non si risparmia neanche sui 200 dove riesce ad abbattere la barriera dei 26 secondi. L’occasione sono i Campionati Regionali FIDAL di Parma dove il crono si ferma a 25.97, 36 centesimi di secondo in meno rispetto alla prestazione di inizio maggio. Da settembre 2021 la sprinter 48enne si è migliorata di ben 46 centesimi, una progressione incredibile di interesse internazionale che fa ben sperare per i prossimi impegni agonistici dell’anno.

A Lecce invece, si mette in evidenza la giovane 16enne Sonia D’Addabbo (Keep Fit) che fa incetta di migliori prestazioni assolute F37 nei lanci. La nuova promessa pugliese della UniCredit FISPES Academy scaglia il peso a 6,71 e il giavellotto a 11,68, ad ulteriori 28 centimetri rispetto al record firmato al Grand Prix di Jesolo. Per lei in vista ci sono gli Europei giovanili che si svolgeranno a Pajulahti in Finlandia a fine giugno.

Logo FISPES Oltremodoltre

Essere oltremodoltre significa sfidare se stessi per superare i propri limiti ed aiutare gli altri a superare i propri pregiudizi

torna ad inizio pagina