23 maggio 2024

Atletica paralimpica, Mondiali Kobe: Oro per Tapia nel disco e undicesima slot paralimpica per l’Italia

Copertina articolo

Oney Tapia sul tetto del mondo al Campionato iridato di Para atletica di Kobe 2024, in Giappone. L’Azzurro conquista la sua prima medaglia d’oro mondiale e il secondo podio di sempre a un campionato iridato dopo l’argento di Dubai 2019.

In risposta un notevole secondo lancio sopra i 42 metri dell’avversario diretto Mahdi Olad al secondo tentativo, Tapia mette a segno una terza e miglior misura da 42,76 con cui sale in vetta alla classifica provvisoria blindando di fatto la medaglia d’oro fino a fine gara. Solo lo stesso Olad (Iran) riesce a tenere il passo del lanciatore italiano, finendo alle sue spalle di 20 cm, con 42,36. Distanziati di diversi metri invece gli altri sei contendenti al titolo, tra cui il migliore è l’Austriaco Bil Marinkovic con un 37,82 che gli vale la medaglia di bronzo.

Arriva così il secondo oro per la delegazione italiana al Kobe Universiade Stadium che rappresenta anche l’undicesima slot paralimpica per il Bel Paese dopo le dieci conquistate a Parigi la scorsa estate: “Dopo il quarto posto nel peso, sapevo di potermela giocare nel disco che è la mia specialità. Avevo grandi speranze e sono davvero contento che il lavoro fatto abbia portato a un risultato così bello. Ad essere sincero ero teso, perché dopo tanto tempo senza lanciare sapevo di giocarmi una slot Paralimpica, ma alla fine mi sono detto che oggi era il mio giorno e non dovevo farmi scappare questo momento.” In vista degli appuntamenti futuri aggiunge: “So che c’è ancora margine di miglioramento, ma ci vuole tempo. I risultati non vengono mai nell’immediato, tutto viene a suo tempo e noi qui stiamo seminando i frutti che poi potremo raccogliere. Adesso per Parigi dobbiamo lavorare a testa bassa e limare le sbavature in modo da arrivare sereni e pronti a lottare perché non sarà facile. Il livello è salito molto e io di certo non posso essere da meno. Per questo risultato voglio ringraziare chi mi segue e lavora con me, a partire dai miei allenatori e tecnici con cui siamo anche fratelli e amici, la Fispes e le Fiamme Azzurre. Un ringraziamento e un saluto speciale anche a tutti i tifosi giapponesi, per questa grande accoglienza ed enorme supporto. Arigatō Gozaimasu!

Appuntamento nel pomeriggio giapponese con Lorenzo Tonetto, l’altro lanciatore della delegazione Azzurra in terra del sol levante impegnato a sua volta nel lancio del disco F64 alle 10:05 italiane.

Ogni giorno la manifestazione sarà trasmessa in diretta sul canale YouTube di Paralympics e sulla Pagina Facebook della Federazione Internazionale dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 20.00 locali (CET+7)

 

Foto Augusto Bizzi/Fispes

https://www.dropbox.com/scl/fo/501rkxrmv5dzmtzypua0x/AP2fvYyyXOsMzaNxcsBbG1w?rlkey=2cyk52l2ru9ufnefsbd7lavlh&st=8e6auztg&dl=0

Autorizzazione utilizzo immagini esclusivamente per uso editoriale e previa citazione dei crediti

 

La delegazione Azzurra

https://fispes.it/news/atletica-paralimpica-diramate-le-convocazioni-i-campionati-del-mondo-di-kobe

 

Gli Azzurri in gara il 23 maggio

Orario locale

Orario italiano

Atleta

Gara

17:05

10:05

Lorenzo Tonetto

Disco F64 - final

 

 

Logo FISPES Oltremodoltre

Essere oltremodoltre significa sfidare se stessi per superare i propri limiti ed aiutare gli altri a superare i propri pregiudizi

torna ad inizio pagina