07 giugno 2022

Atletica paralimpica: giovedì e venerdì il Grand Prix di Parigi per 25 Azzurri. Duello Sabatini-Caironi nei 100

Copertina articolo

La Nazionale Italiana di Atletica paralimpica è sulla via di Parigi dove è attesa per partecipare, insieme ad altri 59 paesi, alla quarta tappa del World Para Athletics Grand Prix. La delegazione azzurra, guidata dal Direttore Tecnico Orazio Scarpa sarà composta da 25 atleti, 8 donne e 17 uomini, dopo il forfait dell’ultimo minuto del saltatore paralimpico Roberto La Barbera, bloccato da un leggero stiramento al bicipite femorale della gamba protesizzata.
Allo Stadio Charlety della capitale francese sono previste due giornate intense di gare giovedì 9 e venerdì 10 giugno.

Giovedì è il giorno dei 100 con il duello clou tutto azzurro della categoria T63 tra Ambra Sabatini, campionessa di Tokyo 2020, e Martina Caironi, che ha strappato alla compagna di squadra il primato mondiale (14.02) per 9 centesimi di secondo a Eugene. Alla sfida in programma alle 15:25 prenderà parte anche Monica Contrafatto, anche lei in formissima dopo aver ritoccato il personale a 14.59, per ricomporre quel “trio delle meraviglie” tanto amato in Italia e nel mondo.
A rompere il ghiaccio nella mattina di Parigi ci penserà Antonella Inga, alla prima gara internazionale in tricolore, impegnata alle 9:50 nella qualificazione dei 100 T12. Le finali dello sprint degli Azzurri sono tutte in programma nel pomeriggio a partire dalle 14:15, ad esclusione di Nicholas Zani (T33) presente al suo primo scontro diretto con la maglia italiana alle 12:30.

Il primatista mondiale degli 800 T20, altro talento nostrano, Ndiaga Dieng è inserito in due gare che si svolgono a stretto giro, nei 1500 delle 16:20 e nei 400 delle 18:50: se non ci sarà un cambiamento nel programma orario, il bronzo paralimpico dovrà optare per solo una delle due prove.
Nel primo giorno di competizione le pedane vedranno invece protagonisti alle 14 Giuseppe Campoccio nel peso F33 e alle 18 Stanislav Ricci nel giavellotto F63.

Le gare saranno trasmesse in diretta streaming sul seguente canale:
https://handisport-studio.tv/ 

Foto Bizzi/CIP

Logo FISPES Oltremodoltre

Essere oltremodoltre significa sfidare se stessi per superare i propri limiti ed aiutare gli altri a superare i propri pregiudizi

torna ad inizio pagina