Logo Fispes

Il Tiro a segno paralimpico verso l'UITS

Versione stampabile
immagine sinistra

​Firmato dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP), Unione Italiana Tiro a Segno (UITS) e FISPES il Protocollo d’Intesa che sancisce il trasferimento alla UITS della gestione tecnico-organizzativa dell’attività di alto livello del Tiro a segno paralimpico (raduni, stage tecnici ed attività internazionale), mentre resterà alla FISPES l’attività nazionale e promozionale (Campionati Italiani e trofei). 

L’accordo è entrato in vigore il 3 agosto e avrà scadenza il 31 dicembre 2015, data entro la quale le parti s’impegnano a sottoscrivere un nuovo Protocollo d’Intesa che formalizzerà il passaggio dell’intera attività  del tiro a segno tramite il riconoscimento della UITS quale Federazione Sportiva Paralimpica.

Sulla firma dell’importante intesa il Presidente del CIP Luca Pancalli ha dichiarato: “Oggi festeggiamo un ulteriore passo avanti verso la piena legittimazione del Tiro a segno paralimpico nella famiglia dello sport italiano: lo sport senza distinzioni, quello che accoglie e dà opportunità a tutti. Partiamo con l’alto livello, per arrivare al trasferimento completo di competenze, come avviene per gli altri sport paralimpici che hanno trovato casa nelle Federazioni Olimpiche di riferimento. L’integrazione che sogniamo sul campo, e in questo caso ai poligoni di tiro, passa anche da accordi politici di natura strategica quale è questo con la UITS, che entrerà presto nel novero delle Federazioni Paralimpiche, allargando la già grande famiglia paralimpica”.

Consulta il Protocollo


2015-08-05


Ultime notizie in Tiro a segno