Logo Fispes

Azzurri a Osijek per la Coppa del Mondo IPC di Tiro a segno

Versione stampabile
immagine sinistra

La delegazione azzurra di Tiro a segno paralimpico è già ad Osijek, in Croazia, per partecipare alla prima tappa di Coppa del Mondo IPC valida per la qualificazione ai Giochi Paralimpici di Rio.

Per la caccia alle slot paralimpiche, la Nazionale potrà contare su alcune tiratrici eccellenti come Nadia Fario (Aspea Padova Onlus), una delle protagoniste della finale mondiale di Suhl nella pistola P2, e Pamela Novaglio (Atletico H) che, sempre nella rassegna iridata ma nella specialità di carabina R5, si era fermata a soli 2 decimi di punto dalla conquista di una carta di accesso diretto a Rio.

La prova di World Cup sarà anche la prima apparizione per la giovane promessa della carabina Andrea Liverani (Atletico H), entrato da poco nel giro della squadra azzurra dopo aver brillantemente superato le gare di selezione nazionale, mentre rappresenterà l’ennesima esperienza internazionale di spessore per il veterano Ivano Borgato (Aspea Padova Onlus).

Da Massimo Croci (Atletico H),argento di carabina R3 ad Hannover, e Massimo Dalla Casa (Disabili Faenza) si attendono buone prestazioni, mentre gli altri due portacolori dell’Atletico H, Giovanni Bertani e Diego Gnesini, si metteranno in gioco a titolo volontario.

I risultati che verranno conseguiti dai tiratori azzurri a Osijek saranno oggetto di valutazione da parte del responsabile tecnico nazionale Giuseppe Ugherani coadiuvato dai tecnici di specialità Alberto Ardesi e Ofir Goldstain per valutare l’eventuale partecipazione al prossimo appuntamento di Coppa del Mondo previsto i primi di novembre negli Stati Uniti.

Le gare avranno inizio ufficialmente venerdì 10 luglio con la specialità di pistola P3 che vedrà impegnati Fario, Borgato e Bertani.

Programma gare
http://ipc2015wc.osijek1784.hr/dokumenti/FinalSchedule2015IPCSHWorldCupCRO.pdf

Sito della manifestazione
http://ipc2015wc.osijek1784.hr/Default.aspx


2015-07-08


Ultime notizie in Tiro a segno