Logo Fispes

Oxana Corso mondiale sui 400m ai Societari di Casalmaggiore

Versione stampabile
immagine sinistra

Da Casalmaggiore in occasione dei Campionati Italiani Paralimpici di Società di Atletica leggera Oxana Corso lancia un segnale al mondo poco prima della sua partecipazione ai Mondiali di Doha del prossimo ottobre: è infatti suo con 1:19.27 il record iridato dei 400 metri T35.

I Societari sono un vero portafortuna per l’atleta delle Fiamme Gialle che ottiene un secondo miglioramento di prestazione sul giro di pista dopo l’exploit del 2014. Anche se la specialità non fa parte del programma gare della massima rassegna internazionale, le sensazioni in pista sono eccellenti per la giovane sprinter romana, già argento paralimpico a Londra nel 2012: “È passato un anno dal mio 1:20.86 di Rieti e mi sembra incredibile. Stamattina non pensavo di poter andare così bene perché ero più concentrata sulle gare di Doha dei 100 e 200. Avevo davanti Federica Maspero, ai 300 metri non l’ho vista così lontana e mi sono detta ‘Devo spingere fino alla fine’ e ho fatto una pazzia. Ho un anno e cinque mesi di lavoro alle spalle, ne manca solo uno per fare le gare di velocità pura ai Mondiali dove voglio arrivare al podio. Non lo devo solo a me stessa, ma a tutti quelli che mi sostengono ogni giorno”.

Condizioni ambientali ottimali e spalti gremiti da tanti studenti hanno favorito altre ottime prestazioni soprattutto nei lanci. Risultato da incorniciare per Deborah Orsi (Sempione 82) che si è distinta con il nuovo record italiano di 7,23 metri nel disco F53. Con lo stesso attrezzo ma nella categoria F32 Carmela Marino (Handy Sport Ragusa) sigla invece il primato tricolore di 6,42 con uno scarto di ben 46 cm rispetto al suo precedente ottenuto a maggio a Siracusa.

Anche l'attesa Martina Caironi (Fiamme Gialle) non ha smentito la sua fama di grande campionessa paralimpica, atterrando nel lungo T42 a 10 cm dal record mondiale di 4,60 che detiene in comproprietà con la tedesca Vanessa Low e chiudendo i 100 in 15.27.

Le altre sprinter convocate in Nazionale per l’appuntamento iridato a Casalmaggiore hanno testato il loro livello di forma sui 100:  se l’argento continentale T11 Arjola Dedaj con la guida Marco La Rosa (H2 Dynamic Handy Sport Lombardia) corre in 13.85, Monica Contrafatto (Paralimpico Difesa) riesce a migliorare il suo personale a 17,20.

Nella categoria T43 Giusy Versace (Handy Sport Ragusa) vince in 15.36 la sfida con Federica Maspero (Omero Runners Bergamo) che taglia il traguardo in 15.81.

Da sottolineare il ritorno in gara per il compagno di club Walter Endrizzi, bronzo di maratona alle Paralimpiadi di Pechino del 2008, che nei 10.000 metri uomini è andato sotto il muro dei 40 minuti (39:16.26).

A bordo pista, ad applaudire i 140 atleti, oltre all’intero Consiglio Federale FISPES guidato dal Presidente Sandrino Porru, c’era anche il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Domani, dopo la sessione mattutina, verranno stilate le classifiche definitive per assegnare i titoli societari maschili e femminili.

Risultati

Programma gare di domenica 27 settembre 

 


2015-09-26
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica