Logo Fispes

Presentato a Grosseto il logo degli Europei IPC 2016

Versione stampabile
immagine sinistra

In occasione della conferenza stampa di presentazione degli Italian Open Championships 2015, è stato svelato a Grosseto il logo ufficiale dei Campionati Europei IPC di Atletica paralimpica 2016.

La rassegna continentale, che porterà la grande atletica paralimpica nel capoluogo maremmano, andrà in scena allo Stadio Olimpico Carlo Zecchini di Grosseto dal 10 al 16 giugno del prossimo anno e sarà l’ultima opportunità a disposizione degli atleti europei per ottenere i minimi di qualificazione ai Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro.

Il logo, ideato da Piero Gratton, uno dei graphic designer più conosciuti e apprezzati in Italia per le manifestazioni sportive, si ispira a un gioco di colori e simboli che si sviluppano intorno a un cerchio, rappresentazione stilizzata di una ruota di carrozzina e, in una visione più ampia, dell’atletica paralimpica.

L’immagine della ruota viene interrotta per creare la lettera C di Campionati. Il colore blu è il colore ufficiale della bandiera europea, della pista dello Stadio di Grosseto e del Mar Tirreno che si apre e accoglie tutti.

Le tre linee che partono dal cerchio e vanno verso l’esterno identificano, con l’uso del tricolore, l’energia Italia che si sprigiona, esplode e guarda avanti, in un tentativo di caratterizzare un evento internazionale così importante secondo le sfumature della creatività tipiche del nostro paese.

Inoltre, i tre colori utilizzati (blu, rosso e verde) richiamano in modo molto chiaro i tre colori del simbolo Agitos del Comitato Paralimpico Internazionale (IPC).

Nel corso della presentazione il Presidente della FISPES Sandrino Porru ha illustrato il significato importante del logo degli Europei del 2016 ad un anno dall’inizio della Cerimonia di Apertura: “Ho particolarmente apprezzato il logo nel quale oltre al richiamo diretto all’immagine stilizzata di un atleta in carrozzina che corre, vi ho visto il mondo paralimpico, rappresentato dal cerchio e dalla ruota, che è capace di includere e colorarsi della ricchezza di tutti coloro che vogliono essere parte viva dello stesso, in questo caso l’evento degli Europei paralimpici di Grosseto 2016, senza chiudersi in se stesso. È una C che rimane aperta, pronta ad accogliere ed affrontare nuove sfide che diano sempre più dignità e valore all’atleta paralimpico e, in definitiva, alla persona con disabilità. L’atletica europea è aperta e coinvolgente e dà opportunità a tutti. Lo sport è per tutti. Questa è la medaglia d’oro più importante per la quale la FISPES ed il Comitato Italiano Paralimpico nuotrono le maggiori ambizioni”.

Ryan Montgomery, Direttore di IPC Athletics, ha inviato il seguente messaggio: “Siamo molto orgogliosi del logo che è stato creato per i Campionati Europei IPC di atletica paralimpica di Grosseto perché crea emozione attorno al nostro evento e rappresenta la vera essenza italiana. Ad un anno dall’inizio dei Campionati è una gioia vedere già il segno inconfondibile del grande lavoro di preparazione alla manifestazione. Sono fiducioso che il Comitato Organizzatore Locale e la FISPES riusciranno a fare degli Europei uno dei migliori eventi mai organizzati”.

“Un logo che mi ha impressionato nella sua estrema semplicità - il commento di Alfio Giomi, Presidente FIDAL - ma in grado di dire tante cose e ricco di significati. Complimenti a Piero Gratton, che tra l’altro ideò il logo degli Europei di atletica a Roma nel 1974, una manifestazione a cui sono legato perché ero presente come giudice di gara all’arrivo”.


2015-06-10


Ultime notizie in Atletica