Logo Fispes

Roma saluta gli Azzurri dell’atletica pronti per gli Europei

Versione stampabile
immagine sinistra

L'Italia dell'atletica leggera olimpica e paralimpica si è presentata al Circolo del Tennis del Foro Italico per ricevere il saluto ufficiale prima della partenza per i rispettivi appuntamenti europei di Swansea e Zurigo.
Sono 13 più un’atleta guida gli Azzurri convocati dalla FISPES per affrontare la trasferta europea in Gran Bretagna dal 18 al 23 agosto, mentre in Svizzera (12-17 agosto) la rappresentativa nazionale della FIDAL potrà contare su 81 atleti.

A fare gli onori di casa sono stati il Presidente della FIDAL Alfio Giomi, il Presidente della FISPES Sandrino Porru, l'ex primatista mondiale di salto in alto Sara Simeoni e, in rappresentanza del CONI, il membro di giunta Fabio Sturani.

Il Presidente Porru ha tenuto a sottolineare quanto un evento del genere possa rappresentare una pietra miliare nel percorso di unificazione dell’atletica paralimpica con quella olimpica: Iniziative come queste fanno parte di un percorso comune e rimarcano l'appartenenza alla grande famiglia dell'atletica. È lo sport che ci caratterizza, non la condizione fisica e/o sensoriale nella quale ciascuno si può trovare nel corso della propria vita. Ognuno di noi è una risorsa importante e può far gioire gli altri delle proprie conquiste e vittorie, o offrire sostegno nei momenti in cui siamo posti alla prova, magari in occasione di dure ma sane sconfitte sul campo. È importante proporre dei percorsi sportivi paralleli in cui FISPES e FIDAL possano lavorare congiuntamente nel territorio per offrire nuove opportunità a tanti ragazzi, anche disabili, che vogliono avvicinarsi al mondo dell’atletica. La storia di Assunta Legnante è in questo caso esemplare, una grande campionessa che è riuscita a tornare nuovamente competitiva in ambito paralimpico.”

Tra i presenti alla cerimonia di saluto a Roma, cinque dei componenti della compagine azzurra in partenza per Swansea il 16 agosto: Martina Caironi, Oxana Corso, Emanuele Di Marino, Giacomo Poli  Ariola Dedaj. Si è invece collegata telefonicamente Annalisa Minetti, bronzo paralimpico sui 1500m e campionessa mondiale degli 800m per la categoria T11, che non ha voluto far mancare il suo sostegno ai compagni di squadra.


2014-08-17


Ultime notizie in Atletica