Logo Fispes

Caironi primato italiano nel lungo agli Indoor di Ancona

Versione stampabile
immagine sinistra

Fioccano record ai Campionati Italiani Paralimpici Indoor ed Invernali Lanci di Ancona.La giornata conclusiva della manifestazione ha assegnato gli ultimi titoli paralimpici della stagione invernale regalando altri otto primati italiani dopo i tredici di ieri.

Si ripete Martina Caironi (Fiamme Gialle) che nel lungo T42 piazza il suo secondo record tricolore a quest’evento dopo i 60 piani. L’argento di Rio 2016 salta un eccellente 4,50 trovato per ben due volte al terzo e al quarto tentativo con un miglioramento di ben 36 cm rispetto al precedente risultato di due anni fa.

Per la categoria T37 continua invece l’incredibile crescita di Francesca Cipelli (Veneto Special Sport) che prosegue con successo la serie consecutiva di primati assoluti in sala iniziati a Magglingen lo scorso gennaio. Con 3,79 la giovane saltatrice veneta guadagna 12 centimetri dall’inizio dell’anno, misura superiore di 6 cm rispetto alla sua prestazione all’aperto. In chiave maschile è il compagno di squadra Elia Frezza a far segnare la migliore prestazione nazionale T46 saltando 4,82.

In pista bissa il successo ed il record italiano Claudio De Vivo (Disabili Andrea Oppo) che, dopo la vittoria nei 1500, corre in 2:38.44 gli 800 T44 davanti all’ex primatista Gianfilippo Mirabile (Sempione 82). Stessa sorte per Marco Baldini (Acli III Millennio) che vince il titolo dei 200 T35 col primato di 34.83.

Tra gli altri big Azzurri, Emanuele Di Marino (Fiamme Azzurre) si laurea campione italiano al coperto nei 200 T44 con un crono di 25.00. L’oro europeo 2014 dei 400 T20 Ruud Koutiki chiude invece in24.14 per gli indoor FISDIR.

Allo Stadio Italico Conti primi posti corredato di record per Simone Giovarruscio nel peso F37 (9,32) e Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) nel disco (23,00) e giavellotto (22,23) per la categoria F34. Nella giornata di ieri Campoccio aveva migliorato il primato italiano anche nel peso (9,88) e la sua compagna di società Pellegrina Caputo si era distinta nel giavellotto F42 (13,33).

La campionessa paralimpica di Rio e Londra Assunta Legnante (Anthropos Civitanova) ha battezzato la stagione nella pedana del peso F11 con un ottimo 15,90.  I suoi lanci sono stati tutti superiori ai 15 metri, misure che fanno ben sperare per i prossimi appuntamenti agonistici.
I 54 lanciatori presenti ad Ancona erano in competizione anche per conquistare i primi punti in palio per la Coppa Italia Lanci 2017, vinta negli ultimi quattro anni dalla Handy Sport Ragusa.

L’Atletica paralimpica nazionale ritornerà in scena a Rieti il 5-7 maggio con gli Italian Open Championships, tappa italiana del World Para Athletics Grand Prix.

Risultati
http://www.fidalservizi.it/risultati/2017/Ancona_2017/Index.htm


2017-03-26
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica