Logo Fispes

Arjola Dedaj riceve l’Ambrogino d’Oro 2016

Versione stampabile
immagine sinistra

La velocista e saltatrice non vedente Arjola Dedaj ha ricevuto questa mattina l’Ambrogino d’Oro per il 2016. La cerimonia di consegna della prestigiosa onorificenza si è svolta al Teatro Dal Verme di Milano alla presenza del Sindaco Giuseppe Sala.

L’atleta delle Fiamme Azzurre è considerata un simbolo dell’Atletica paralimpica, disciplina nella quale si è affermata negli ultimi anni con il sesto posto alle Paralimpiadi di Rio 2016 nel salto in lungo categoria T11, i due bronzi agli Europei di Grosseto dello scorso giugno (lungo e 200) e le tre medaglie conquistate nella rassegna continentale di Swansea (due argenti nel lungo e 200 e un bronzo nei 100).

Prima di approdare all’Atletica, la primatista italiana del lungo T11 con 4,51 metri ha vinto un titolo assoluto nella danza sportiva e sei scudetti con il baseball per ciechi con la squadra milanese dei Thunders Five.  

La Dedaj, di origini albanesi, si dice onorata del premio ricevuto dalla sua città adottiva: “È un grande orgoglio e sono fiera di questo riconoscimento. Sono senza dubbio emozionata, vivo in una Milano che offre mille risorse e tante opportunità da prendere al volo e che mi hanno permesso di emergere. Spero che noi, atleti con disabilità, io per la cecità ed Emanuele (il compagno, anche lui sprinter paralimpico) per il piede torto, possiamo essere da esempio perché anche altre persone come noi possano avvicinarsi allo sport e vivere a pieno la vita”.


2016-12-07
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica