Logo Fispes

Rio 2016: Dedaj sesta nel lungo con record italiano

Versione stampabile
immagine sinistra

La nona giornata dell’Atletica allo Stadio Olimpico di Rio riserva il sesto posto di Arjola Dedaj nella finale del lungo T11. 

La sprinter e saltatrice non vedente riprende in mano le sorti di una Paralimpiade brasiliana poco fortunata dopo l’uscita ai primi turni dei 100 e 200, trovando la sua rivincita nella sua specialità preferita. Accompagnata in pedana dalla guida Elisa Bettini, l’atleta delle Fiamme Azzurre centra alla sesta prova i 4,51 metri che non solo la collocano tra le prime otto al mondo ma le regalano anche il nuovo record italiano superando i 4,40 di Lorella Bernardo risalenti al lontano 1991. Per il bronzo europeo di Grosseto sono ben 17 centimetri in più di personale.

L’inizio di gara è stentato con un nullo dovuto ad un errore di conteggio di passi, al secondo tentativo la Dedaj atterra a 4,24 mentre al terzo riesce già ad eguagliare il primato tricolore. I salti intermedi restano dietro (4,38 - 4,07), mentre è proprio nell’ultimo che fa esplodere tutta la sua carica: “Non ho iniziato bene, con il tifo del pubblico non riuscivo a comunicare con Elisa. Sapevo che potevo fare meglio e alla fine ho solo pregato di riuscirci. Non potevo mollare e ho tirato fuori tutta la mia grinta. Questo risultato è una dedica speciale al mio amore (Emanuele Di Marino, squalificato dai 400 T44), lo dovevo fare anche per lui. Voglio ringraziare Allianz Global Assistance per come ha sostenuto la nostra ‘Coppia dei Sogni’, le Fiamme Azzurre e la FISPES perché nonostante fossi l’ultima atleta da convocare, è riuscita ad ottenere un posto anche per me qui a Rio. Un ringraziamento speciale va anche a Francesco Carboni”.

Per i primi due posti è una battaglia a due. La medaglia d’oro va al collo dell’attuale primatista mondiale, la brasiliana Silvania Costa De Oliveira che piazza la misura vincente di 4,98 al salto finale, mentre Fatimata Brigitte Diasso della Costa d’Avorio si deve accontentare dell’argento (4,89). Bronzo per la cinese Jia Juntingxian (4,63).

Domani, sabato 17 settembre, ultime fatiche per gli Azzurri. Il programma prevede una sessione mattutina con le finali dei 400 T51 di Alvise De Vidi e dei 200 T35 di Oxana Corso, seguite dalle batterie dei 100 T42 con la portabandiera Martina Caironi e Monica Contrafatto e dei 100 T43/44 di Giusy Versace e Federica Maspero. In serata, oltre alle finali dei 100, nel lungo T44 salterà Roberto La Barbera.


Il programma orario degli Azzurri a Rio 2016 – aggiornato al 16 settembre

 

Data

Orario Rio

Orario Italia

Gara

Categoria Funzionale

Fase

Atleta

17/09/2016  

10:54

15:54

400 m  

T51  

Finale  

Alvise De Vidi

17/09/2016  

11:13  

16:13

200 m  

T35  

Finale  

Oxana Corso

17/09/2016  

11:56  

16:56

100 m  

T42  

Batterie  

Martina Caironi – Monica Contrafatto

17/09/2016  

12:24  

17:24

100 m  

T44  

Batterie  

Giusy Versace – Federica Maspero (T43)

17/09/2016  

18:23  

23:23

Lungo  

T44  

Finale  

Roberto La Barbera

17/09/2016  

19:52  

00:52

(18/09)

100 m  

T42  

Finale

Martina Caironi – Monica Contrafatto

17/09/2016  

20:31  

01:31 (18/09)

100 m  

T44  

Finale  

Giusy Versace – Federica Maspero (T43)


Sito ufficiale Rio 2016
http://www.rio.comitatoparalimpico.it/index.aspx

Sintesi Categorie Funzionali
http://www.fispes.it/showquestion.php?faq=1&fldAuto=137


2016-09-16
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica