Logo Fispes

Doppio primato tricolore per Lanfri al Grand Prix di Berlino

Versione stampabile
immagine sinistra

Continua a stupire lo sprinter biamputato Andrea Lanfri (Sempione 82).

Nella prima giornata di gare del Grand Prix di Berlino spicca infatti il suo nome tra i brillanti risultati ottenuti da tutti i nove Azzurri che hanno partecipato alla penultima tappa del circuito mondiale di IPC Athletics prima della finale di Londra.

Il velocista lucchese è l'autore di due nuovi record assoluti: la vittoria nei 100 metri T43/44 corsi in 11.88 gli permette di abbassare ancora una volta il limite di 11.97 ottenuto mercoledì scorso al meeting FIDAL di Lignano Sabbiadoro, mentre il terzo posto nei 400 metri gli valgono un crono da primato di 56.76. Nella stessa gara buone prestazioni anche da parte di Emanuele Di Marino (H2 Dynamic Handysports Lombardia) che taglia il traguardo in 57.48 e Luca Campeotto (Atletica 2000) che conclude in 1:01.25.

Tra le donne finale scontato con il primo posto ben saldo nelle mani della primatista mondiale dei 100 T42 Martina Caironi (Fiamme Gialle) che si distingue in batteria con un eccellente 14.97. Dietro di lei si piazza Monica Contrafatto (Paralimpico Difesa) che ottiene anche lei il miglior tempo nel turno preliminare a 16.53. L`argento europeo T35, Oxana Corso (Fiamme Gialle) ha fatto i suoi 100 in 15.51, mentre Michele Camozzi (Atletica Interflumina) e Luca Campeotto (T43) si sono espressi rispettivamente in 11.98 (T13) e 13.72 (T43).

Ottime notizie invece dal salto in lungo. Per la categoria T44 medaglia d'oro e inno nazionale per il recordman tricolore Roberto La Barbera (Pegaso) che atterra a 5,93 in una gara fortemente condizionata dal vento. La vicecampionessa iridata Caironi salta a 4,41, a 19 centimetri dal suo primato italiano T42, mentre Arjola Dedaj (Fiamme Azzurre) realizza il personale T11 con la misura di 4,34 (+1 cm).

Anche la seconda giornata di gare riserva prestazioni di buon livello tecnico sui 200 metri. Sempre Dedaj conclude la prova T11 in 28.07 in batteria, ma è costretta a rinunciare alla finale per un lieve infortunio occorso alla sua guida, Elisa Bettini.
Michele Camozzi conquista la terza posizione nella finale T13 (25.23 per lui), mentre Luca Campeotto (T43) termina la sua gara in 28.64.

L´ultimo appuntamento con il circuito IPC Athletics Grand Prix, che lo scorso aprile ha toccato la città di Grosseto, si svolgerà a Londra allo Stadio Olimpico il prossimo 23 luglio. La partecipazione sarà ad invito.

Risultati
http://idm-leichtathletik.de/en/results-day-1.html


2016-07-17
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica