Logo Fispes

Europei, Arjola Dedaj in finale dei 100

Versione stampabile
immagine sinistra

In gara per le medaglie anche nei 100 T11 la sprinter italiana, dopo il bronzo sui 200 metri. Altri due record mondiali nella rassegna continentale.

A Grosseto, nella mattina della quarta giornata ai Campionati Europei Paralimpici di atletica, missione compiuta per Arjola Dedaj. La velocista azzurra conquista la qualificazione alla finale dei 100 metri T11, con il secondo posto nella propria batteria e il terzo tempo complessivo del turno eliminatorio in 13.80 (-1.9): “Sto bene - commenta la 34enne milanese nata in Albania - era una semifinale ma dovevamo spingere al massimo per avere la certezza di andare avanti. Mi sento leggera perché, avendo già corso sui 200 metri, in confronto i 100 sono una passeggiata”. Insieme alla sua guida Elisa Bettini, la portacolori delle Fiamme Azzurre tornerà in pista oggi pomeriggio alle ore 16.34 per andare in caccia di un’altra medaglia, dopo il bronzo ottenuto sulla doppia distanza. La sprinter non vedente, tre volte sul podio nella scorsa edizione degli Europei, era l’unica italiana impegnata nella sessione mattutina. Infatti sono state cancellate le semifinali dei 200 T44 in cui erano iscritti nove atleti, ma il ritiro del tedesco David Behre (argento sui 400) ha ridotto a otto il campo dei partenti e quindi ci sarà una finale diretta alle ore 16.56 con tre azzurri impegnati: Emanuele Di Marino, Andrea Lanfri e Simone Manigrasso.

Proseguono i record mondiali allo stadio Zecchini, con altre due imprese iridate. Il britannico Aled Davies realizza un formidabile lancio da 54,14 sulla pedana del disco, per migliorare di quasi cinque metri il suo precedente limite, stabilito nella rassegna iridata dell’anno scorso a Doha con 49,59. Un progresso enorme per il 25enne colosso gallese, dominatore della specialità nelle ultime quattro stagioni. Nella clava F51, il serbo Zeljko Dimitrijevic scaglia il suo attrezzo a 27,04 e batte il suo 26,88 stabilito nel 2012 alle Paralimpiadi di Londra. Ma il pubblico si entusiasma anche per il lungo T11 (non vedenti), con il successo dello spagnolo Xavier Porras che salta 6,14 (+2.0) e dichiara: “Lo stadio era fantastico, c’erano tante persone a fare il tifo per me”. Nel pomeriggio diretta tv su RaiSport 1 dalle ore 16.00 alle 19.00.

Foto Agenzia Fotografica BF
https://www.dropbox.com/sh/c2xs0wevosjbor5/AABAlgVy_Be4vP8aLCV8vhSza?dl=0

Programma orario degli atleti italiani:
http://www.grosseto2016.it/il-programma-degli-italiani/

Programma orario completo:
http://www.grosseto2016.it/il-programma/

Iscritti e risultati:
https://www.paralympic.org/grosseto-2016/schedule-results


2016-06-14
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica