Logo Fispes

Grosseto 2016, Craven apre gli Europei paralimpici

Versione stampabile
immagine sinistra

Il Presidente IPC inaugura la rassegna continentale. Da domani le gare allo Stadio Zecchini.

La cerimonia di apertura ha dato inizio ai Campionati Europei Paralimpici di atletica leggera, in piazza Dante a Grosseto. Un grande evento con 600 partecipanti di 36 paesi e 171 titoli in palio, inaugurato dal britannico Sir Philip Craven, presidente del Comitato Paralimpico Internazionale, con gli interventi di Luca Pancalli, presidente Cip, di Sandrino Porru, presidente Fispes, e di Emilio Bonifazi, sindaco di Grosseto, insieme al sottosegretario di Stato on. Gennaro Migliore, che ha dichiarato aperta la manifestazione. Dopo l’inno di Mameli, suonato dalla fanfara dei Carabinieri, è andata in scena la sfilata dei portabandiera, con quella italiana a Riccardo Bagaini, 16 anni ancora da compiere, il più giovane atleta di tutta la manifestazione.

Sir Philip Craven, presidente Ipc e membro del Comitato Olimpico Internazionale, ha detto: “Sarà la più grande edizione degli Europei Paralimpici e il maggiore campionato paralimpico continentale mai organizzato. Sono molto soddisfatto, perché dal momento in cui questo evento è stato rimesso in calendario nel 2012 è cresciuto a dismisura. Atleti che siete qui a Grosseto, dovreste trarre ispirazione dai successi degli atleti di 4 anni fa. Molti di loro andarono a Londra non solo a gareggiare, ma a vincere medaglie paralimpiche davanti a una folla immensa di gente e a milioni di telespettatori. Penso che assisteremo di nuovo a tutto ciò, anche quest’anno. Grosseto 2016 è il più grande campionato internazionale prima di Rio”. Poi ha sottolineato: “Il vero spirito del paralimpismo si è visto qui, perché in tanti si sono messi al lavoro, ad esempio per sistemare gli impianti dopo la pioggia torrenziale di ieri. Eventi come questo non sono facili da organizzare. Voglio ringraziare il Comitato Organizzatore Locale, guidato dal suo presidente Sandrino Porru, che insieme ai suoi partner ha fatto un grande lavoro per organizzare questo evento e per dare a tutti noi un caloroso ed ospitale benvenuto. Spero di vedere molti di voi, tra 89 giorni, all’apertura dei Giochi Paralimpici di Rio 2016”.

Luca Pancalli, presidente Comitato Italiano Paralimpico: “E’ un grande onore, per me, aprire questi Europei di atletica leggera Ipc in casa, a Grosseto, straordinaria tappa di avvicinamento alle Paralimpiadi brasiliane. E’ un piacere doppio essere qui, ad accogliere il presidente del Comitato Paralimpico Internazionale, Phil Craven, che ha voluto onorarci della sua presenza per dare ulteriore lustro all’evento. Oggi, a Grosseto, inauguriamo una rassegna internazionale che vede un numero record di atleti, che ci sorprenderanno con performance straordinarie che nulla hanno da invidiare a quelle degli atleti normodotati. Da qui vorrei, inoltre, inviare i miei più sentiti ringraziamenti al Comitato Organizzatore, ai volontari, indispensabili per la perfetta riuscita di un evento come questo, al presidente della Fidal, l’amico Alfio Giomi, per il prezioso supporto fornito al nostro gruppo di lavoro, alle Forze Armate e ai loro gruppi sportivi. Auguro a tutti questi atleti pronti al via, ai tecnici, ai preparatori, agli stessi giudici di gara, di avere l’ambizione dei grandi uomini: quella di lasciare un segno al loro passaggio, di seminare e raccogliere frutti nelle prossime generazioni. Che Grosseto 2016, poi Rio de Janeiro, poi quello che verrà, siano preziose e imperdibili occasioni per ispirare ogni persona disabile”.

Sandrino Porru, presidente della Federazione italiana sport paralimpici e sperimentali: “Questo evento, per l’atletica paralimpica italiana, rappresenta un grande traguardo e successo sportivo, costruito, con un costante lavoro pianificato negli anni, insieme agli amici dell’Ipc Athletics, la Fidal, l’Atletica Grosseto Banca della Maremma, un foltissimo gruppo di volontari e la città di Grosseto che ci ospita. Constatare che questi sono i Campionati Europei più partecipati della storia dell’atletica paralimpica dimostra il grande lavoro fatto da questo meraviglioso gruppo che, affinando le proprie doti professionali ed organizzative, ha fatto pregustare a molti di voi, durante le edizioni passate del Grand Prix, l’esperienza che vivremo nei prossimi giorni. Il più grande grazie va agli atleti italiani che, oltre essere protagonisti sul campo di gara, si sono prestati per dar vita al progetto “A World of Athletics”. Hanno dato un importante messaggio di speranza a tantissimi ragazzi che abbiamo incontrato nelle scuole, dai quali sono scaturiti i volontari che sono qui in questi giorni, e soprattutto a tanti ragazzi con disabilità”.

Emilio Bonifazi, sindaco di Grosseto: “Siamo orgogliosi di essere nuovamente teatro di un evento sportivo internazionale e ancora una volta legato all’atletica leggera paralimpica. E Grosseto, anche grazie alla qualità della sua impiantistica sportiva, ha dimostrato in questi anni di esser davvero un punto di riferimento per l’intero settore dell’atletica leggera ma non solo. Una sana cultura dello sport è quindi alla base di una società civile e avanzata. E’ il punto di riferimento per tanti giovani in cerca di impegno. Ma la passione non basta, serve che tutti facciano la propria parte, che le istituzioni e le amministrazioni locali supportino con investimenti adeguati la pratica sportiva di base, quella da cui parte tutto. Noi a Grosseto lo facciamo da anni e l’essere sempre tra le prime scelte per ospitare le competizioni di tante discipline sportive, ne è la testimonianza più fedele”.

Poi il giuramento degli atleti letto da Riccardo Scendoni, oro sui 200 metri T44 agli Europei di Stadskanaal del 2012, quello dei giudici, proclamato da Anita Florit, e dei tecnici, affidato ad Alessandro Kuris, ex campione paralimpico di salto in alto. Domani, sabato 11 giugno, la prima delle sei giornate di gare allo stadio Zecchini di Grosseto.

Foto
https://www.dropbox.com/sh/x0wangictgml18n/AAC2UguE8uvWTuB4rkRR0-xJa?dl=0


INGRESSO LIBERO - In tutto sono previste 6 giornate di gare allo stadio Zecchini, da sabato 11 a giovedì 16, con ingresso libero per il pubblico sia nelle sessioni mattutine dalle ore 10.00 alle 12.00 che in quelle pomeridiane dalle 16.00 alle 20.00. 

25 ORE IN DIRETTA RAI - Imponente la copertura televisiva per gli Europei di Grosseto, che andranno in onda sui canali RaiSport per un totale di 27 ore di trasmissione, di cui 25 in diretta. Nelle sessioni mattutine, dal 10 al 16 giugno diretta dalle 10.00 alle 12.00 su RaiSport 1, tranne quella 14 giugno che sarà proposta su RaiSport 2. Per le sessioni serali, l’11 giugno in diretta dalle 18.00 alle 19.00 su RaiSport 1, il 12 giugno dalle 20.00 alle 22.00 in differita su RaiSport 2, dal 13 al 16 giugno in diretta dalle 16.00 alle 19.00 su RaiSport 1. L’intera manifestazione sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.grosseto2016.com per 32 ore complessive.

Programma orario degli atleti italiani
http://www.grosseto2016.it/il-programma-degli-italiani/

Programma orario completo
http://www.grosseto2016.it/il-programma/

Iscritti e risultati
https://www.paralympic.org/grosseto-2016/schedule-results

La squadra italiana
http://www.grosseto2016.it/litalia-dei-36-azzurri-per-gli-europei-paralimpici-di-grosseto/


2016-06-10
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica