Logo Fispes

Grosseto 2016: Europei, Caironi al debutto degli Azzurri

Versione stampabile
immagine sinistra

Il programma della prima giornata: 8 italiani in gara e 22 titoli in palio allo Stadio Zecchini, sabato 11 giugno

La prima giornata dei Campionati Europei Paralimpici di atletica leggera, sabato 11 giugno allo Stadio Zecchini di Grosseto, vedrà subito impegnati alcuni dei protagonisti più attesi dell’intero evento. Ad inaugurare la partecipazione azzurra nella rassegna continentale sarà Martina Caironi, portabandiera tricolore ai prossimi Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro. La 26enne bergamasca, pluricampionessa del mondo, è attesa al suo esordio stagionale: infatti quest’anno non ha ancora gareggiato, a causa di un infortunio che l’ha tenuta ferma nei mesi scorsi, ma ha ripreso la preparazione da quattro settimane e si presenta con l’intenzione di ben figurare. Alle ore 10.05 scenderà in pedana nel salto in lungo T42 per rinnovare il duello con la tedesca Vanessa Low, che nel 2015 ha conquistato l’oro ai Mondiali in questa specialità con il record iridato di 4,79 e parte quindi da favorita. Entrambe torneranno poi in gara mercoledì alle ore 16.30 sui 100 metri.

Però la mattinata avrà tanti altri motivi di interesse. Nelle semifinali dei 400 metri T47, alle ore 10.45, toccherà subito a Riccardo Bagaini, alfiere dell’Italia nella cerimonia di apertura in piazza Dante a Grosseto. Insieme al non ancora 16enne piemontese, che è il più giovane atleta di tutta la manifestazione, sarà al via nella stessa categoria Giovanni Mazzette, 22enne sardo che studia e risiede a L’Aquila. Sempre in pista, ma tra le donne, alle ore 11.00 scatterà dai blocchi Arjola Dedaj sui 200 metri T11 in cui ha vinto la medaglia d’argento nella precedente edizione degli Europei, a Swansea nel 2014. Nata in Albania, arrivata a Milano nel ’98 all’età di 17 anni, si è cimentata nella danza sportiva e nel baseball, prima di avvicinarsi all’atletica. In chiusura di mattinata, alle ore 11.44, farà il suo debutto il vercellese Marco Pentagoni: classe ’99, ex giocatore di hockey a rotelle, ha perso la gamba destra tre anni fa dopo una caduta da un tetto per recuperare un pallone con cui stava giocando. Il pomeriggio si aprirà invece alle ore 16.00 con il disco F55 che vedrà in azione Bashar Madjid Mekkalaf, nato e cresciuto in Iraq ma poi trasferito a Ragusa. Alle ore 17.47 un altro battesimo, quello della più giovane atleta italiana al femminile: Carlotta Bertoli, pordenonese di Maniago nata nel 2000, che ha iniziato con i campionati studenteschi della scorsa stagione e si metterà alla prova nei 200 metri T13. Poi alle 18.08 la finale per Arjola Dedaj e alle 19.15 la semifinale dei 100 T13 con l’ipovedente lombardo Michele Camozzi.

In chiave internazionale, saranno in palio i primi 22 titoli europei della manifestazione. Da seguire il russo Evgenii Torsunov (ore 16.02), detentore del record mondiale nel salto in lungo T36 con 5,66. Sfida appassionante nell’alto T42-44 (ore 17.09) fra il polacco Maciej Lepiato e il britannico Jonathan Broom-Edwards, rispettivamente oro e argento ai Mondiali, invece nel peso F41 (ore 10.04) sono iscritti i tre medagliati degli ultimi Europei: il polacco Bartosz Tyszkowski, il britannico Kyron Duke e il russo Dmitriy Dushkin. Su pista, attenzione alla polacca Barbara Niewiedzial (ore 10.15) nei 1500 T20 e alla francese Nantenin Keita sui 200 T13 (ore 17.47), con l’altro transalpino Timothée Adolphe nei 100 T11 (ore 17.25).

IL PROGRAMMA ORARIO DEGLI ATLETI ITALIANI


10.05 Martina Caironi (lungo T42)

10.45 Riccardo Bagaini (400 semifinale T47)

10.45 Giovanni Mazzette (400 semifinale T47)

11.00 Arjola Dedaj (200 semifinale T11)

11.44 Marco Pentagoni (100 semifinale T42)

16.00 Bashar Madjid Mekkalaf (disco F55)

17.47 Carlotta Bertoli (200 finale T13)

18.08 Arjola Dedaj (200 finale T11)

19.15 Michele Camozzi (100 semifinale T13)

INGRESSO LIBERO - In tutto sono previste 6 giornate di gare allo stadio Zecchini, da sabato 11 a giovedì 16, con ingresso libero per il pubblico sia nelle sessioni mattutine dalle ore 10.00 alle 12.00 che in quelle pomeridiane dalle 16.00 alle 20.00.

25 ORE IN DIRETTA RAI - Imponente la copertura televisiva per gli Europei di Grosseto, che andranno in onda sui canali RaiSport per un totale di 27 ore di trasmissione, di cui 25 in diretta. Nelle sessioni mattutine, dal 10 al 16 giugno diretta dalle 10.00 alle 12.00 su RaiSport 1, tranne quella 14 giugno che sarà proposta su RaiSport 2. Per le sessioni serali, l’11 giugno in diretta dalle 18.00 alle 19.00 su RaiSport 1, il 12 giugno dalle 20.00 alle 22.00 in differita su RaiSport 2, dal 13 al 16 giugno in diretta dalle 16.00 alle 19.00 su RaiSport 1. L’intera manifestazione sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.grosseto2016.com per 32 ore complessive.

Programma orario degli atleti italiani:
http://www.grosseto2016.it/il-programma-degli-italiani/

Programma orario completo:
http://www.grosseto2016.it/il-programma/

Iscritti e risultati:
https://www.paralympic.org/grosseto-2016/schedule-results

La squadra italiana:
http://www.grosseto2016.it/litalia-dei-36-azzurri-per-gli-europei-paralimpici-di-grosseto/


2016-06-10
immagine centrale


Ultime notizie in Atletica